MotoGP 

MotoGP, Aragon: Jorge Lorenzo ritrova la vittoria, cadono invece tutti i Big

motor-lorenzo-argentine-gp-2014

Durante il Gran Premio di Aragon, l’ 800° della classe Regina, cadono tutti i big, tutti eccetto lui: Jorge Lorenzo.

Spezzando la lunga serie di 2° posti consecutivi conquistati all’ Alcaniz (4 per l’ esattezza), il maiorchino non sbaglia nulla, insidia Marquez dai primi giri e, complice anche la superbia del rivale, va a vincere una gara davvero complicata a causa delle condizioni meteorologiche: è la sua prima vittoria stagionale dopo un lunghissimo digiuno.

Un incredibile secondo posto, agguantato con una sportellata al photo-finish, va al fenomeno della classe Open, Aleix Espargarò, che conquista il suo primo podio assoluto MotoGP.

Se per le nuove GP14.2 c’è stata tanta sfortuna, la “vecchia” GP14 porta il pilota inglese Cal Crutchlow sul 3° posto del podio, cosa che non accadeva dall’ anno scorso; medaglia di legno per il tedesco Stefan Bradl, che non sbaglia e chiude con un gap pari a 11 secondi di ritardo.

Al 5° e al 6° posto si piazzano i due alfieri di Tech3, rispettivamente Smith e Pol Espargarò, che precedono Bautista, Aoyama, Hayden (appena rientrato da un lungo periodo di riabilitazione) e Redding, ultimo della Top10.

Cadono invece tutti gli altri: il primo è stato Andrea Iannone , tradito da pochi cm di erba sintetica ancora bagnata, seguito a ruota da Valentino Rossi, trasportato in ospedale per degli accertamenti clinici, e da Andrea Dovizioso.

Anche i due piloti ufficiali HRC hanno baciato l’ asfalto: alle prime gocce in pista, sia Marquez che Pedrosa hanno provato a continuare con le slick, perchè di giri ne rimanevano solo 4; ma la pioggia e la loro presunzione li ha traditi entrambi.

Tornati in sella, hanno entrambi raggiunto il box per uscire con la moto da bagnato, chiudendo rispettivamente 13° e 14°.

 

Umberto Moioli

Sono nato a Monza il 9 gennaio 1993, ed ho iniziato a frequentare il paddock fin dalla più tenera età grazie a mio padre, ex pilota e team manager. Amo le corse, scrivere, e guidare tutto ciò che è scomodo, rumoroso e soprattutto veloce. Sono appassionato di roba Old-School e ho una visione parecchio romantica delle Corse.

Related posts

Leave a Comment